Attività varie (1994/2001)

Studi e attività di ricerca su programmi dell'Agenzia Spaziale Europea

CO.RI.S.T.A. ha svolto studi e attività di ricerca su programmi dell'Agenzia Spaziale Europea fin dal 1994, su richiesta dell' Alenia Spazio.
Si tratta di progetti di ricerca di supporto alla missione ENVISAT, il satellite che l' Agenzia Spaziale Europea ha lanciato il 1 marzo del 2002, ed alle nuove missioni del programma Earth Explorers.

  • Studio di detezione di bersagli puntiformi attraverso il confronto di più immagini da satellite e studio delle problematiche connesse al riconoscimento dei bersagli;
  • Sviluppo di un programma di simulazione per un radiometro spaziale a microonde di nuova generazione denominato MASTER previsto per le missioni dopo ENVISAT;
  • Sviluppo di algoritmi e software per l'elaborazione dei dati del Radar Altimetro previsto per la missione ENVISAT;
  • Progetto ASAR per missione ENVISAT: progettazione e realizzazione di test per la strumentazione di terra del sensore ASAR a bordo dell'ENVISAT;
  • Progetto Next SAR Generation: sviluppo di algoritmi e software per l'analisi delle prestazioni per nuovi sensori SAR avanzati ad alta risoluzione tra i quali sistemi SCANSAR e spotlight;
  • Sviluppo di algoritmi e software di post-processing per la calibrazione del radiometro a microonde MIMR;
  • Analisi di nuovi sistemi altimetrici ad apertura sintetica ed interferometrici;
  • RA2-MWR level 1B software prototype: realizzazione del software di riferimento per il processing di livello 1B dei dati di RA2 (Radar Altimeter) e MWR (MicroWave Radiometer) di ENVISAT;

  • Analisi di fattibilità di sistemi altimetrici bistatici;
  • Analisi di pre-fase A per la missione SWAT nell'ambito del programma Earth Explorer dell'ESA.


Il programma dell'Agenzia Spaziale Europea "Living Planet" inaugura un nuovo modo di osservare la terra dallo spazio, in quanto, diversamente dalle precedenti missioni ERS e ENVISAT, si farà uso di satelliti più piccoli per missioni più veloci, meno costose ed estremamente mirate. Il programma si suddivide in due principali aree di ricerca, Earth Explorer e Earth Watch. All'interno di Earth Explorer sono state programmate due diverse categorie di missioni: "Core" e "Opportunity". Le "Core" Missions riguardano direttamente specifiche aree di interesse pubblico in ambito ambientale e sono sottoposte a due fasi, una fase A durante la quale vengono vagliate tutte le caratteristiche di praticabilità della missione, e una fase B di progettazione e sviluppo. Il lancio della prima "Core" Mission è previsto agli inizi del 2005, la missione durerà due anni e avrà come finalità lo studio del campo di gravità della terra e la circolazione degli oceani.



Articoli del CO.RI.S.T.A. sull'argomento:

  • G. Alberti, M. Grassi, S. Mattei, A new software tool for limb sounding measurement scenario simulation, Space Technology, Vol. 16, No.3, pp. 153-160, 1996      
  • G. Alberti, F. Impagnatiello, C. Zelli, Developments in Satellite Radar Altimetry, Proceeding of EUROPTO-96, Taormina (Italy), Sep. 1996      
  • C. Zelli, M. Martin-Neira, G. Alberti, F. Impagnatiello, M. Matteoni, A bistatic altimetry mission for ocean topography mapping, proceeding of IAF-97, Sept. 1997, Tourin Italy      
  • G. Alberti, C. Zelli, Design of bistatic altimetric mission for oceanographic applications, Space Technology, Vol. 19, N.2, pp. 83-96, 1999      



Tesi sviluppate sull'argomento:

  • "Procedure di calibrazione per un radar altimetro interferometrico operante da satellite basate su dati di RA-2", tesi sviluppata da Mariafrancesca Valentino, anno accademico 2001-2002, Università degli Studi di Napoli "Federico II", Facoltà di Ingegneria, Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale.       



Per approfondimenti contattare:

Gianni Alberti
giovanni.alberti@corista.eu
tel.081 5935101














Il lancio del satellite ENVISAT



ENVISAT è il più potente satellite europeo completamente dedicato a missioni di osservazione e monitoraggio della terra, il cui compito é quello di fornire dati, oltre che sulla terra ferma, anche sull'atmosfera, gli oceani ed i ghiacciai. L'enorme quantità di dati raccolti dagli strumenti a bordo del satellite permetterą di studiare più a fondo i cambiamenti di questi elementi ed in che modo ognuno di essi influisca sugli altri. Per adempiere a questo compito, a bordo di ENVISAT sono stati posizionati dieci strumenti alla cui ideazione, costruzione e calibrazione hanno partecipato i maggiori centri di ricerca e industriali del mondo.



Immagine ESA del satellite ENVISAT



Immagine ESA del satellite ENVISAT