Studi e progetti preliminari sul tema "Italian Vision for Moon Exploration"
Attività nel Settore Elettroottico (2007)
Attività nel Settore Microonde (2006/2007)


Nel 2005 l'Agenzia Spaziale Italiana ha rivolto un invito alla comunitÓ industriale e scientifica nazionale a presentare offerte per studi e progetti preliminari sul tema "Italian Vision for Moon Exploration".
L'ASI ha chiarito in particolare i tre obiettivi cui le attività di ricerca avrebbero dovuto mirare:

  • studio della Luna;
  • utilizzo della Luna come piattaforma di osservazione dell'Universo;
  • utilizzo della Luna come osservazione della Terra.

In tal senso le missioni lunari "Apollo" della NASA hanno fornito una molteplicità di informazioni, ma l'interruzione del programma nel 1972 ha lasciato aperti una serie di interrogativi circa la storia, la composizione e la struttura interna del pianeta Luna.
Poiché la superficie lunare è rimasta pressoché immutata da circa tre miliardi di anni, questo potrebbe permettere di ottenere informazioni inedite sulla Terra e sugli altri pianeti rocciosi del Sistema Solare interno, circa la loro formazione ed evoluzione. La Luna, inoltre, data la sua vicinanza con la terra, ci permette di studiare i fenomeni dovuti alle grandi collisioni avvenute nelle prime fasi della storia di questa parte del Sistema Solare.
Le tracce degli asteroidi e delle comete che colpirono la Terra miliardi di anni fa sono state infatti quasi totalmente cancellate dall'attività geologica, mentre permangono sulla Luna, permettendo di attingere informazioni da fonti pressoché intatte.
L'Agenzia Spaziale Italiana ha posto pertanto la Luna come elemento chiave nel rispondere ad esigenze scientifiche di enorme rilevanza, essa assume una connotazione di laboratorio naturale di sorprendenti capacità in cui importanti processi geologici di evoluzione planetaria possono essere studiati e compresi.
La strategia presentata intende combinare elementi di osservazione da missioni spaziali satellitari orbitanti attorno alla Luna, con la ricerca in campo geologico frutto di missioni robotiche sulla superficie lunare, fino all'impianto di ambiziosi sistemi di osservazione astronomica e terrestre.
Una importante chiave di lettura della strategia italiana di osservazione della Luna è la flessibilità. Un insieme di vari e differenti elementi di missione sono richiesti dall'Agenzia per rispondere ai diversi temi scientifici. I contributi di tali elementi devono essere forniti senza una specifica dipendenza architetturale di insieme. A mano a mano che le varie architetture di esplorazione lunare assumono connotazioni più definite, la flessibilità della strategia consente la selezione di specifici elementi di missione capaci di rispondere alla gran varietà di tematiche scientifiche, nell'ambito dell'approccio di "concurrent engineering" indicato dall'Agenzia come indispensabile tecnica di lavoro.
In tale ambito, si collocano gli studi di definizione di esperimenti scientifici della Luna e dalla Luna lanciati dall'ASI da condurre nell'ambito degli elementi di missione indicati dalla stessa Agenzia. Le attività previste sono state organizzate in modo da percorrere il flusso logico normalmente seguito in studi di fattibilità, dove l'obiettivo è quello di definire dei sistemi di telerilevamento partendo da una serie di requisiti scientifici e applicativi.
Pertanto Ŕ di importanza fondamentale l'impegno dell'Italia espresso dall'Agenzia Spaziale Italiana con questo invito per lo studio in-situ sensing e remote sensing della Luna.

CO.RI.S.T.A. ha partecipato alle attività di ricerca, sia nel settore elettro-ottico, sia nel settore delle microonde.
Nel settore elettro-ottico è stato presente nel team guidato da Galileo Avionica in relazione ai seguenti capitolati tecnici dell' Agenzia Spaziale Italiana:

  • Studio di P/L elettroottici per il remote sensing della superficie lunare
  • Studio di In-Situ Sensing

Per quanto riguarda il primo punto, l'argomento di cui CO.RI.S.T.A. è stato responsabile è "Analysis of the electromagnetic scenario", mentre, per quanto riguarda il secondo punto, all'interno della "Analysis of the electromagnetic scenario", gli argomenti di competenza di CO.RI.S.T.A. sono stati "Active instruments" e "Lidar altimeters".
È stato inoltre previsto il supporto di CO.RI.S.T.A. all'Agenzia Spaziale Italiana ed alla comunità scientifica in "concurrent engineering" per la definizione dei requisiti scientifici e di missione relativamente alla strumentazione per missioni lunari, ma anche a Galileo Avionica di supporto per "Payload Conceptual Study".

Nel settore microonde CO.RI.S.T.A. ha partecipato nel team di Thales Alenia Space Italia al progetto approvato dall'Agenzia Spaziale Italiana e presentato in risposta al Capitolato Tecnico dell'Agenzia stessa relativo al Contratto per "Italian Vision for Moon Exploration" - Studio Telerilevamento della Luna e dalla Luna con microonde, procedura di selezione n. 9 della tematica Unità Tecnologica Payload.

In questo ambito le attività di cui è stato responsabile CO.RI.S.T.A. sono:

  • affrontare uno studio di review bibliografico sui possibili impieghi di sistemi a microonda;
  • rivedere e perfezionare i requisiti individuati, attraverso iterazioni successive, nel corso dello svolgimento dello studio. Le iterazioni successive prenderanno in considerazione non solo informazioni ed elementi che emergeranno durante lo svolgimento dello studio, ma anche quelli derivati da studi paralleli;
  • definire preliminarmente i sistemi a microonda dedicati all'osservazione della Luna a fronte dei possibili impieghi e scenari di osservazione e delle richieste del mondo scientifico;
  • definire preliminarmente i sistemi a microonda dedicati all'osservazione dell'universo a fronte dei possibili impieghi e scenari di osservazione e delle richieste del mondo scientifico;
  • definire preliminarmente i sistemi a microonda dedicati all'osservazione della Terra a fronte dei possibili impieghi e scenari di osservazione e delle richieste del mondo scientifico.

I programmi sono iniziati nel 2006 e terminati nel 2007.

Articoli di CO.RI.S.T.A. sull'argomento:

  • A.Renga, M.R.Santovito, G.Alberti, S.Mattei (CORISTA), G.Mannoni (Alcatel Alenia Space Italia), "Analisi preliminare di sistemi a microonda Moon-based per l'osservazione dell'Universo", XIII Giornata di Studio sull'Ingegneria delle Microonde, Progettazione e sviluppo dei moderni sistemi di antenna, 14-15 maggio 2007, Università di Salerno, Fisciano.       


Per approfondimenti contattare:

Maria Rosaria Santovito
mariarosaria.santovito@corista.eu
tel. 081 5935101



























Foto luna - Credito Jpl



















Foto luna - Credito US Geological Survey