Consorzio di Ricerca su Sistemi di Telesensori Avanzati

CO.RI.S.T.A. (COnsorzio di RIcerca su Sistemi di Telesensori Avanzati) è un consorzio senza fini di lucro.
È stato costituito a Napoli nel 1988, con lo scopo di promuovere una stretta cooperazione fra le Università e le Industrie nei settori legati al telerilevamento aerospaziale. Ha avuto, pertanto, fin dall'inizio, una rappresentanza di membri universitari e di membri industriali, che hanno contribuito, ognuno secondo le proprie peculiarità e attitudini, a fare del consorzio una struttura estremamente flessibile e ricca di risorse diversificate e specializzate.

Si occupa della progettazione, lo sviluppo prototipale e l'applicazione di avanzati sensori per il telerilevamento che possono essere imbarcati su piattaforme terrestri, aeree e spaziali (palloni, aerei, elicotteri e satelliti). Svolge attività di ricerca e sviluppo prototipale nel settore dei sistemi di telerilevamento, comprendendo anche gli aspetti relativi al loro controllo in operazione ed alla elaborazione dei dati da essi generati.
Lo schema seguente sintetizza le principali attività del Consorzio:



Pertanto le aree di competenza tecnica, nell'ambito del telerilevamento, vanno dalla definizione e simulazione di sensori innovativi da aereo e di prototipi di sottosistemi da satellite allo sviluppo di algoritmi di elaborazione dati.

Gli obiettivi, verso i quali tali attività di ricerca sono indirizzati, derivano da una analisi della evoluzione del settore, coerente con i piani strategici e le "roadmaps" elaborati dai membri consorziati. In tal senso CO.RI.S.T.A. svolge un ruolo di raccordo tra gli obiettivi di sviluppo industriale e quelli di ricerca scientifica propri dei suoi membri.
In questo processo si pone come obiettivo anche l'inserimento sempre più significativo nel tessuto delle piccole e medie imprese del settore aerospaziale della Campania, tramite il coinvolgimento in programmi di ricerca, nei quali sia importante anche la possibilità di ingegnerizzazione e commercializzazione dei prototipi sviluppati.

Si avvale di un proprio gruppo di ricercatori ed il suo laboratorio fa parte dell'Albo dei Laboratori di Ricerca riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione, dell'UniversitÓ e della Ricerca.

In ambito internazionale fa parte dei centri di ricerca accreditati dall'Agenzia Spaziale Europea come possibili partner nei loro programmi.